Project Description

ROBERTO BENIGNI

Roberto benigni, attore e regista italiano, è sposato con l’attrice Nicoletta Braschi.
La sua carriera artistica sembra l’inizio di un film.
Lascia Vergaio, il paesino dalle parti di Prato dove vive, nel 1973 e con una chitarra e tre amici si avvia verso Roma: il quartetto debutta di lì a poco al Teatro de’ Satiri.
Benigni, con il suo modo divertito e divertente e l’inconfondibile accento toscano, coinvolge lo spettatore.
La grande popolarità arriva nel 1978 con il programma di Renzo Arbore “L’altra domenica”, in cui il comico compare nelle vesti di un bizzarro e del tutto particolare critico cinematografico. Segue poi l’interpretazione da protagonista del film di Marco Ferreri, “Chiedo asilo”.
Nel 1980 presenta il Festival di Sanremo e partecipa al film di Arbore “Il Papocchio”, seguito l’anno dopo da “Il Minestrone” di Sergio Citti.
Esordisce sul grande schermo nel film “Berlinguer ti voglio bene”, 1977, nella parte di Mario Cioni e al cinema alterna da sempre spettacoli teatrali e sortite televisive. Dagli inizi di “Televacca” a “L’altra domenica”, dal “Festival di Sanremo” ai suoi celebri duetti con Pippo Baudo e Raffaella Carrà.
Dal 1988 il suo successo diventa internazionale con “Il Piccolo Diavolo”, dove recita accanto ad un grande attore come Walter Matthau.
Dopo la buona prova di Johnny Stecchino, 1991, Blake Edwards lo chiama per interpretare “Il Figlio della Pantera Rosa”, maldestro erede dell’indimenticabile Ispettore Clouseau.
Dopo “Il Mostro”, nel 1994, Benigni cambia registro e nel 1998 con un’ilarità amara, diversa dal solito, diventa il protagonista di “La vita è bella”, vincendo il Gran Premio della Giuria a Cannes. Come rendere sopportabile ad un bambino innocente la tragedia dell’olocausto, vissuta all’interno di un campo di prigionia. Il film non può concorrere all’ assegnazione dei Golden Globe, poiché uscito nel 1997 e, per una questione di regolamento, non può partecipare all’assegnazione dei prestigiosi riconoscimenti cinematografici attribuiti dall’Associazione stampa estera. Roberto Benigni, il 24 gennaio, si accontenta di presentare la serata dei Golden Globes a Los Angeles, al fianco di Jamie Lee Curtis, Anthony Edwards e Peter Fonda.
Ma l’attore toscano, nel tripudio generale, viene candidato a sette premi Oscar: Miglior Attore Protagonista, Migliore Regia, Miglior Film, Miglior Film Straniero, Migliore Sceneggiatura Originale, Migliore Colonna Sonora e Miglior Montaggio. Nella grande notte delle stelle del 21 marzo ’99, conquista tre prestigiose statuette, vincendo l’Oscar come Miglior Film Straniero, Miglior Attore Protagonista e Miglior Colonna Sonora a Nicola Piovani.
Nel mese di agosto 2001 inizia la lavorazione di “Pinocchio”, film uscito nelle sale nel 2002, scritto, diretto e prodotto dallo stesso Benigni, e che ha il record di essere il film in assoluto più costoso della storia del cinema italiano.
Ultima fatica cinematografica è il film “La tigre e la Neve” uscito nelle sale nell’ottobre del 2005 e vincitore subito del Nastro d’Argento 2006 come miglior soggetto.
Nel giugno del 2006 ha avuto inizio in Grecia, con uno strepitoso successo, il tour mondiale “Tutto Dante”. In quell’occasione, nel teatro romano di Patrasso, di fronte a un pubblico entusiasta Benigni ha declamato e spiegato il canto di Ulisse, il XXVI dell’Inferno. Il tour dopo battuto tutti i record d’incassi ed aver toccato quasi tutta l’Italia, le maggiori capitali europee, gli Stati Uniti, il Canada e l’Argentina, si è concluso il  6 settembre 2009 all’Arena di Verona con la declamazione del celebre canto del Conte Ugolino, il XXXIII  dell’Inferno. Nel 2012 è tornato dopo 6 anni in Piazza Santa Croce con Tutto Dante, riportando sul palcoscenico la lettura della Divina Commedia.
Lunedì 17 dicembre 2012, in diretta su Rai Uno  dal Teatro 5 di Cinecittà, è protagonista de ‘La più bella del mondo’, lo spettacolo che l’attore dedica alla Costituzione italiana.
Nell’estate del 2013 ritorna in Piazza Santa Croce di nuovo con Tutto Dante per 12 serate, riportando la lettura della Divina Commedia dove ha terminato gli ultimi 12 canti dell’Inferno, che sono trasmessi da Rai Uno in seconda serata a partire da Maggio 2015.